fbpx

Adelina Virgilio

Siciliana doc, fin da piccola ha manifestato il suo amore per l’arte, colorando le lenzuola bianche del corredo di famiglia con i rossetti “rubati alla mamma”.
E’ appassionata di teatro e narrazione, costruisce burattini con materiali da riciclo, ama dipingere e scrivere.

Dopo la formazione artistica all’Accademia di Belle Arti di Firenze, negli anni Novanta approda sul territorio milanese.
Animatrice sociale, educatrice professionale e arteterapeuta diplomata presso la Scuola di Formazione Triennale nelle Artiterapie di Lecco. Iscrizione APIART nr. 427.
Laureata  con lode in Scienze Pedagogiche presso L’Università Bicocca di Milano con una tesi di ricerca sulla casa e racconti di vita.

Adelina Virgilio


Ha collaborato con associazioni, cooperative sociali e Fondazioni, maturando una pluriennale esperienza professionale nell’ambito socio-educativo e socio-sanitario, area minori, disabilità, anziani. Da diversi anni conduce laboratori di narrazione e animazione teatrale.
L’Arteterapia, la pedagogia della creatività e della narrazione rappresentano  il terreno di ricerca del lavoro educativo.

In ambito artistico, elabora un proprio linguaggio tra astratto, figurativo e simbolico, ispirandosi in particolare alla poetica dell’Arte Informale.

In ambito teatrale, si è arricchita di varie esperienze formative che vanno dal corso di recitazione con il Teatro della Contraddizione al Teatro d’Animazione con il teatro Mangiafuoco, al Teatro dell’Oppresso, al gioco del clown con Miloud presso la Scuola Civica di Animazione Pedagogica e Sociale.

Nel 2010 incontra il Teatro dell’Armadillo e continua la propria formazione come attrice.  Partecipa ai laboratori avanzati per esplorare altri “immaginari possibili” e sperimentare nuove modalità di vivere e sentire il corpo in scena (Teatro delle Moire – Il Filo di Paglia).

Dal 2016 collabora con Il Teatro dell’Armadillo nella conduzione di laboratori teatrali e di arte per le scuole primarie e dell’infanzia.