fbpx

Gaia Gadda

Dopo essersi diplomata al liceo psicopedagocico, ha scoperto la sua passione per il teatro attraverso la collaborazione e partecipazione al progetto di accoglienza rifugiati Refugees Boat con regia di Laura Patti e organizzato da Teatro dell’Armadillo e Coop. Intrecci.

Successivamente entra a far parte del collettivo teatrale S.O.S Fornace di Rho e partecipa a vari corsi propedeutici presso la Scuola Campo Teatrale di Milano, che hanno fatto accrescere in lei il desiderio di approfondire a livello professionale e autentico la passione per il teatro, tanto che decide di iscriversi e diplomarsi all’Accademia Teatrale Arsenale di Milano.

Gaia Gadda

Ha sempre lavorato come educatrice presso la Coop. Stripes principalmente nell’ambito della prima infanzia, ma anche con i preadolescenti e nell’ambito della disabilità adulta, integrando la tecnica teatrale e le sue potenzialità al contesto formativo ed educativo.

In qualità di regista e attrice produce vari spettacoli per bambini tra i quali: L’orco e il dentista, Papà connesso, Click e clock sulla terra vecchia e in ultimo Nel fiume dei coccodrilli.

Come attrice recita in Il male e i suoi fiori di Charles Baudelaire regia di Marina Spreafico e infine Reality Shock, uno spettacolo patrocinato da Amnesty International con regia di Giorgia Battocchio.