Biblioteca Durrenmatt

La Biblioteca Teatrale F.Dürrenmatt, fondata dal regista Massimiliano Mancia nel 2000, si trova presso la sede dell’Associazione Teatro dell’Armadillo, lo Spazio Inaudito, in via Lainate 64 con ingresso da via XXV Aprile, a Rho (MI) ed è la prima biblioteca teatrale specializzata del nord Italia ad essere stata inserita in un consorzio di pubblico prestito: il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest (CSBNO), attivo su 30 comuni e comprendente 50 biblioteche.

Nata inizialmente come biblioteca privata dell’Associazione, rispecchia oggi la cultura letteraria di coloro che hanno assistito agli spettacoli prodotti dal Teatro dell’Armadillo. Infatti la maggior parte dei 3.000 volumi a catalogo è stata raccolta con l’originale modalità di “Ingresso con libro”. In breve, ogni spettatore dona, per accedere agli spettacoli, non denaro ma un libro: può essere un testo teatrale o un saggio di teatro o cinema. Ogni singolo spettatore deve portare un singolo libro (ma anche di più, se lo desidera), che può essere comprato apposta, ma anche di seconda mano, o perfino preso dalla libreria di casa. Un’altra sperimentazione si chiama invece “Ingresso con scambio di libro”. In questo caso gli spettatori donano un libro e in cambio, oltre ad assistere allo spettacolo, ricevono a loro volta un volume realizzato espressamente sui temi affrontati nella pièce.

La Biblioteca Dürrenmatt, in qualità di biblioteca pubblica, è stata ufficialmente inaugurata il 20 giugno 2010, nell’ambito della rassegna teatrale Assicurarsi ai Sedili 2011, con il patrocinio del Comune di Rho e grazie a un finanziamento del Rotary Club di Rho. Per l’occasione, presso le Biblioteca Centrale di Villa Burba (Rho) è stato proiettato il film “La Promessa”, di S.Penn con Mickey Rourke e Jack Nicholson ed è stata allestita una mostra delle tavole originali dell’artista Sergio Toppi ispirate al racconto di F. Dürrenmatt intitolato Abu Chanifa e Anan Ben David. La conferenza di inaugurazione, moderata da Massimiliano Mancia, direttore artistico del Teatro dell’Armadillo – Teatro Inaudito, è stata dedicata alla figura del drammaturgo svizzero Friedrich Dürrenmatt, le cui opere sono state descritte dal professor Di Vincenzo in presenza del maestro Toppi e dell’editore Sergio Bonelli.

Terminata la conferenza, presso la sede della Biblioteca Dürrenmatt, si è svolto il tradizionale taglio del nastro da parte dell’Assessore alla Cultura del Comune di Rho Roberto Giovanatti e della Direttrice della Biblioteca Daniela Farina. In parallelo è andata in scena la performance teatrale Tunnel a cura del Teatro Inaudito e gli operatori delle Poste Italiane hanno presentato un annullo filatelico speciale, da collezione, dedicato all’evento.

La Biblioteca Dürrenmatt si avvale oggi di volontari, tirocinanti universitari e borse lavoro del Nucleo Inserimenti Lavorativi di Rho. Oltre ad occuparsi del prestito si impegna quotidianamente nella diffusione del linguaggio teatrale e nella promozione della lettura presso le scuole e le biblioteche. Gli spettacoli e le perfomance appartenenti alla rassegna Stoffe(n), affiancati da banchetti durante i quali è presentata una selezione di libri in prestito, perseguono proprio questo obiettivo.

L’apertura al pubblico è il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30