Progetti per le scuole

Teatro dell’Armadillo per le scuole

proposte 2017/2018

 

Il Teatro dell’Armadillo, fondato nel 1999, in virtù della sua scuola di recitazione, della biblioteca teatrale specializzata, delle rassegne, dei format spettacolo originali e delle numerose collaborazioni è a oggi una delle realtà culturali più vive e complesse del nordovest milanese.

Le nostre attività teatrali nelle scuole spaziano dalla produzione di spettacoli a tema alla progettazione e conduzione di laboratori dedicati non solo agli alunni, ma anche alla formazione di insegnanti, educatori e genitori

La nostra peculiarità consiste nel collaborare con le scuole al fine di realizzare interventi su misura che riescano a valorizzare le specificità di ogni singolo istituto, convinti del ruolo educativo e formante che il teatro ha per il singolo individuo e di conseguenza per la collettività

I percorsi di seguito riportati, realizzati nelle scuole con le quali abbiamo collaborato, rappresentano un esempio a partire dal quale potremo formulare la proposta che meglio si adatterà alla vostra programmazione didattica e alle vostre disponibilità economiche e di tempo.

Scarica la documentazione dell’iniziativa – Il Teatro dell’Armadillo per le scuole 2017-18

LABORATORI PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA

Il valore dell’esperienza teatrale è racchiuso nella libertà di giocare: il laboratorio è quindi un momento di gioco in cui si può creare, esplorare e confrontarsi con le proprie difficoltà; il teatro diventa così scoperta delle proprie emozioni e sensazioni, all’interno di un gruppo in cui si è guidati e si impara a relazionarsi e sentirsi coinvolti.

Gli obiettivi del percorso sono di sviluppare le competenze relazionali, affettive, espressive dei bambini, gli interessi nelle attività costruttive e sperimentali e la capacità di espressione motoria. Il progetto per i contenuti e nella metodologia vuole affermare e rafforzare un atteggiamento costruttivo di gruppo, per creare in libertà ma con disciplina un prodotto finale dove i bambini riconoscono il loro lavoro e se stessi.

Il laboratorio può avere una durata variabile, adattabile alle vostre esigenze economiche e di tempo: indicativamente i pacchetti possono essere di 10, 20 o 30 ore e possono concludersi senza evento finale, con una lezione aperta oppure con una spettacolazione.

LABORATORI PER LA SCUOLA PRIMARIA

L’esperienza teatrale e le arti sono veicoli primari dell’emotività e, dunque, centrali nei processi di formazione della persona; ecco allora che nel corso di un laboratorio al bambino vengono forniti gli strumenti per acquisire consapevolezza sull’uso e le potenzialità del proprio corpo quale strumento comunicativo, sul movimento nello spazio circostante, l’articolazione della voce, il sé in relazione agli altri.

Gli incontri sono raggruppabili in quattro moduli tematici: sperimentazione corporea e linguaggio non verbale, raccontare sé e gli altri, interpretazione di storie fantastiche, raccontare storie con il corpo, i gesti e la voce. All’interno di ogni incontro gli esercizi/giochi seguiranno una successione progressiva di percorsi trasversali ai moduli stessi: è possibile non esprimere niente? (neutralità); cosa vogliamo esprimere? (temi teatrali); i gradi di espressione da poco a moltissimo (enfasi e crescendo); i momenti della mia giornata; rappresentare gli amici; rappresentare i grandi; rappresentare le cose; rappresentare la città; rappresentare con il corpo e con la voce; giocare con i gesti; giocare con la voce; mostrare piccole storie inventate; inventare storie e personaggi a partire da gesti e voci speciali.

Insieme all’insegnante è poi possibile stabilire un tema conduttore del laboratorio che si integri nel programma scolastico e/o formativo: tematiche come l’antica Grecia o il bullismo, la comicità, l’integrazione sociale possono diventare materia scenica su cui lavorare nel contesto classe.
Siamo disponibili a costruire anche percorsi interdisciplinari con musica, arte e danza.

Il laboratorio può avere una durata variabile, adattabile alle vostre esigenze economiche e di tempo: indicativamente i pacchetti possono essere di 10, 20, 30 o 45 ore e possono concludersi senza evento finale, con una lezione aperta oppure con una spettacolazione.

LABORATORI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO

La costruzione di un evento teatrale consente ai ragazzi di esprimere il proprio mondo interiore nelle forme congruenti con la progressiva maturazione personale, in parallelo e a integrazione del loro sviluppo creativo negli altri ambiti scolastici.

In particolare il laboratorio è caratterizzato da un lavoro corale, che permette agli allievi di creare “un gruppo” in cui ciascuno è parte di un tutto, abbattendo le distinzioni tra protagonisti e comprimari.

Gli incontri sono raggruppabili in moduli tematici e all’interno di ogni incontro gli esercizi seguiranno una successione progressiva di percorsi trasversali ai moduli stessi: rilassamento e concentrazione – controllo corporeo e consapevolezza dei movimenti – neutralità e caratterizzazione – gesto e azione – ritmo – enfasi e catalizzazione – ascolto e coralità, fattori di costruzione del personaggio, improvvisazione.

Insieme all’insegnante è poi possibile stabilire un tema conduttore del laboratorio che si integri nel programma scolastico e/o formativo: tematiche come il bullismo, l’integrazione sociale, o eventi e personaggi storici locali che possono diventare materia scenica su cui lavorare nel contesto classe.

Il laboratorio può avere una durata variabile, adattabile alle vostre esigenze economiche e di tempo:
indicativamente i pacchetti possono essere di 10, 20, 30 o 45 ore e possono concludersi senza evento finale, con una lezione aperta oppure con una spettacolazione.

LABORATORI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI II° GRADO

Le tecniche teatrali permettono agli allievi di sviluppare le capacità espressive individuali finalizzandole a un lavoro di gruppo, divenendo così uno strumento prezioso per superare paure e timidezze, scoprendo in ciascuno dei partecipanti potenzialità fino a quel momento inesplorate.

Gli obiettivi pedagogici rivolti agli studenti saranno la valorizzazione delle loro capacità comunicative generali (verbali e non verbali), l’acquisizione di una maggiore consapevolezza delle valenze e potenzialità espressive del proprio corpo (stereotipate e non stereotipate) e l’acquisizione dell’importanza dell’ascolto reciproco.

Gli incontri sono raggruppabili in moduli tematici e all’interno di ogni incontro gli esercizi seguiranno una successione progressiva di percorsi trasversali ai moduli stessi: concentrazione, neutralità, gesto istintivo, analisi del movimento, controllo corporeo, enfasi del gesto, equilibrio, affiatamento del gruppo di lavoro, fonetica, tecniche di appoggio vocale, dizione, testo scelto e analisi dei sottotesti, fattori di costruzione del personaggio, improvvisazione.

Insieme all’insegnante è possibile stabilire un tema conduttore del laboratorio che si integri nel programma scolastico e/o formativo; l’adattamento drammaturgico verrà definito in base alle esplorazioni corporee, vocali e tematiche condotte durante gli incontri.

Il laboratorio può avere una durata variabile, adattabile alle vostre esigenze economiche e di tempo: indicativamente i pacchetti possono essere di 30 incontri della durata di 2 ore o 24 da 2.5 ore e possono
concludersi senza evento finale, con una lezione aperta oppure con una spettacolazione.

LABORATORI PER I DOCENTI

ogni classe è un palcoscenico

Il teatro è anche uno strumento per acquisire pratiche comunicative a sostegno della didattica: l’attività teatrale è vista come un’occasione straordinaria per agevolare la comunicazione tra insegnanti e alunni perché le tecniche teatrali serviranno come strumenti concreti per la trasmissione della didattica, con potenziali ricadute positive sull’apprendimento.

Obiettivo del seminario è pertanto quello di fornire ai partecipanti queste tecniche fondamentali attraverso esercizi ed esempi pratici:

. Ritualità e socializzazione
. Studio del linguaggio corporeo e della comunicazione non verbale
. Sguardo e focalizzazione
. Tecniche di respirazione, impostazione, appoggio vocale, dizione e fonetica
. Invenzione, immaginazione, narrazione

Il seminario si articola in 4 incontri di 2 ore e 30 minuti; gli incontri sono indirizzati a tutti i docenti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado.

LETTURE ANIMATE

un libro non è solo carta stampata!

La lettura può essere un evento spettacolare: animando un libro o una storia, interpretandoli con la voce, vivificandoli con i gesti, smontandoli e ricostruendoli il libro diventa suono, colore e interazione.

I testi, che possono essere scelti dai docenti in base al percorso didattico oppure individuati con l’aiuto dei nostri esperti, prendono corpo con i linguaggi del teatro e si insinuano nella mente, nella fantasia e nel cuore di chi ascolta.

Una formula leggera ed efficace a supporto della didattica: meno impegnativo di uno spettacolo completo, più accattivante di una lezione frontale, versatile in termini sia di argomenti che di obiettivi da perseguire.

Questo tipo di intervento può essere utile sia per i bambini più piccoli che ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, poiché le tematiche, le modalità e la durata dell’intervento sono modulabili in base all’età e alle esigenze narrative.

SPETTACOLI A SCUOLA

Vi anticipiamo gli argomenti della nostra proposta spettacoli per l’anno scolastico 2017-2018

TEATRO DELL’ARMADILLO PER LE SCUOLE

Per informazioni, video e foto degli spettacoli vi invitiamo a visitare il nostro sito

www.teatrodellarmadillo.com

contattateci per avere maggiori informazioni sulle nostre proposte 2017/2018, capiremo insieme come realizzare l’intervento più adatto alla vostra programmazione didattica e alle vostre disponibilità economiche e di tempo.

Associazione Teatro dell’Armadillo – Teatro Inaudito – Biblioteca teatrale Dürrenmatt
via Lainate 64 ingresso da via XXV Aprile, 20017 Rho (Mi) tel. 02.93922106
www.teatrodellarmadillo.it
informazione e contatti:  scuole.teatrodellarmadillo@gmail.com